• disturbi della psiche
  • psicologa bari
  • progetto terapeutico

Ambiti d'intervento

Patologie

Generalmente quando si vive in una condizione di malessere, prima di prendere contatto con lo psicologo, si cerca in autonomia, attraverso internet e altre fonti (amici o parenti), di capire ciò che si ha e come poterlo affrontare. Purtroppo cercare di formulare un’autodiagnosi alla ricerca di una risposta ai propri malesseri può essere fuorviante, può allarmare senza alleviare il proprio malessere.

Diventa, dunque, auspicabile chiedere l'aiuto di uno PSICOLOGO.

Per formulare una DIAGNOSI, infatti, sono necessarie una moltitudine d'informazioni che un professionista psicologo conosce, sa raccogliere e correlare. La diagnosi ha il ruolo importante di inquadrare la sintomatologia della persona per identificare le specifiche problematiche che lo affliggono e di valutare la presenza di risorse adattive utili alla guarigione.

Tutte queste informazioni sono necessarie per orientare la scelta del progetto terapeutico consono a raggiungere un miglior benessere di quella persona e per predire il suo decorso.

Disturbi d’Ansia

Attacchi di panico, fobie, disturbo ossessivo compulsivo, disturbo acuto da stress, disturbo post-traumatico da stress, disturbo d’ansia generalizzata.

disturbi d'ansia

L’ansia, per quanto sgradevole, è presente in vari momenti e situazioni della vita. È una risposta di attivazione fisiologica, comportamentale e psicologica, a condizioni nuove e difficili.
L’ansia può essere presente in un particolare momento o esserlo in tutte le situazioni di vita in maniera costante ed eccessiva divenendo di ostacolo alle attività di ogni giorno.
Essa si presenta con una sintomatologia soprattutto organica (es. iperventilazione, tachicardia, cefalea, irrequietezza, tremori), quindi può essere confusa con un malessere di carattere fisico, e si manifesta con comportamenti di isolamento ed evitamento.
La psicoterapia è consigliata sia da sola che in associazione ai farmaci e aiuta a comprendere le cause di cui l'angoscia è il segnale, sostenendo il paziente ad ottenere maggiore padronanza e capacità di tollerare l'ansia.

Disturbi dell’Umore

Disturbo depressivo e disturbo bipolare.

disturbi dell'umore

L’umore è come un’emozione durevole e oppressiva che colora la percezione del mondo e che si esprime attraverso un continuum tra i due poli opposti dell’allegria e della tristezza.
I disturbi dell'umore sono caratterizzati da un’alterazione patologica del tono dell’umore (verso la depressione o la maniacalità) che interferisce con il normale funzionamento lavorativo, scolastico e relazionale e non è conseguenza immediata di eventi particolari per esempio un lutto, una separazione, un pensionamento.
Esso influenza mente e corpo incluse le funzioni cognitive, il comportamento, il sistema immunitario e quello nervoso periferico.

Oggi si parla anche: del Disturbo Affettivo Stagionale (SAD) che può essere connesso a mancanza di luce solare ed è una forma di depressione che appare in autunno o in inverno e va in remissione in primavera e della Depressione Post Partum che si verifica entro la quarta settimana dopo il parto e che è causa di grande sofferenza sia per la madre che la vive, sia per il bambino che non riceve le cure e l'affetto sufficienti a crescere sano e felice.
La psicoterapia è consigliata in abbinamento ad una terapia farmacologica.

Disturbi di Personalità

Paranoide, schizoide, schizotipico, borderline, istrionico, narcisistico, antisociale, evitante, dipendente, ossessivo compulsivo personalita.

disturbi della personalità

I disturbi di personalità sono dei modelli di pensiero, di comportamento e di relazione rigidi e stabili nel tempo con caratteristiche mal adattive che causano marcato disagio personale e problemi significativi nel comportamento lavorativo e sociale. Le persone con un disturbo di personalità solitamente si rivolgono allo psicologo spinti da altre persone, amici o parenti, che sono allarmati e coinvolti spiacevolmente dai loro comportamenti. La psicoterapia è consigliata e consente di ottenere una modificazione stabile del carattere della persona attraverso il rapporto interpersonale con il terapeuta e la rielaborazione dei propri vissuti e conflitti.

Disturbi Somatoformi

Somatizzazione, dimorfismo corporeo, ipocondria, disturbo algico e disturbo di conversione.

disturbi somatoformi

Le persone afflitte da questo disturbo lamentano la presenza di sintomi fisici o imperfezioni fisiche che fanno pensare ad una condizione medica generale. Per tale motivo esse finiscono per rivolgersi a svariati medici o addirittura si sottopongono ad interventi senza però riuscire a trovare sollievo al proprio malessere.
Dunque sono sintomi che non sono giustificati da una condizione medica, ma psicologica.
Questi sintomi (per esempio sindrome da fatica cronica, sindrome da colon irritabile, fibromialgia e preoccupazione di avere un grave difetto fisico) non sono controllati dalla volontà possono variare e trasformarsi e causano una notevole compromissione del funzionamento sociale, lavorativo e interpersonale.
La psicoterapia è consigliata per favorire la presa di consapevolezza dell'eccessiva preoccupazione verso il proprio corpo.

Disturbi Sessuali

Disfunzioni sessuali vere e proprie, le deviazioni del desiderio sessuale o parafilie.

disturbi sessuali

Il comportamento sessuale dell’uomo e le sue patologie tengono conto di numerosi fattori collegati tra loro: fisici, biologici, psicologici, sociali ed anche le circostanze di vita dell’individuo e la cultura. Non necessariamente sono il prodotto di una patologia sottostante ma posso avere origine da stati d’ansia o da situazioni conflittuali nella coppia.
Per diagnosticare i disturbi sessuali essi devono provocare problemi alla persona che li manifesta, con eventuali disturbi psicosomatici correlati.
La psicoterapia individuale o di coppia è consigliata con l'obiettivo di identificare e affrontare i fattori responsabili del problema, al punto di garantire un buon funzionamento sessuale stabile e soddisfacente.

Disturbi dell'identità di genere

disturbi dell'identità di genere

Il disturbo dell'identità di genere indica una condizione di non armonia tra aspetto fisico e il vissuto di genere. Queste persone vivono con angoscia e disagio le caratteristiche sessuate del proprio corpo, portandoli a chiedere espressamente di cambiare chirurgicamente i propri genitali per adeguare le forme fisiche all’identità di genere sentita come propria.
Si parla di transessuali MTF (male-to-female) e FTM (female-to-male) due sigle usate per indicare il punto di partenza e di arrivo e sottolineare il transito(da-a).
La psicoterapia è consigliata per elaborare i disagi e i conflitti intrapsichici, interpersonali e sociali che possono emergere nel complesso processo della ricerca e della costruzione dell’identità desiderata.

Nuove Dipendenze

Dipendenze da internet, dal gioco d'azzardo, dallo shopping, dal sesso, dal cibo e dipendenza affettiva.

nuove dipendenze

Sono le dipendenze agevolate dall'innovazione tecnologica e dalla nuova civiltà perché l'oggetto della dipendenza è un comportamento o un’attività lecita o socialmente accettata ma che diviene patologica quando si mettono a repentaglio le proprie realizzazioni personali, familiari e lavorative.
La massiccia diffusione di sale da gioco, video-poker nonché dei Gratta e Vinci, del Lotto, Superenalotto e delle lotterie istantanee, ha facilitato il diffondersi della patologia tra giovani ed adulti di tutte le fasce sociali.
L'utilizzo distorto di internet ha diffuso un nuovo fenomeno chiamato dai giapponesi degli “Hikikomori”, queste persone, soprattutto giovani, tendono a isolarsi del mondo esterno rinchiudendosi in casa, amplificando così i disagi relazionali e personali.
Le persone che presentano tali problematiche solitamente negano e arrivano a nascondere anche a loro stessi la gravità della loro dipendenza. È molto difficile, dunque che riescano ad essere obiettivi circa la loro condizione. Per questo è importante l’aiuto e il supporto di amici e familiari nel convincerli a rivolgersi a uno specialista.
La psicoterapia individuale e di gruppo è consigliata e accompagna la persona in un percorso di consapevolezza delle problematiche interiori correlate, di gestione degli impulsi e delle emozioni profonde.

Disturbo dell'adattamento

Derivano da momenti della vita di cambiamento o di passaggio.

disturbo dell'adattamento

Il disturbo dell'adattamento si verifica in risposta a problemi come un cambiamento in famiglia (un matrimonio, la nascita di un figlio, conflitti di coppia, la separazione, un lutto) o a tappe fondamentali dello sviluppo come la pubertà, l'adolescenza, il momento in cui si va via di casa per studiare o per lavorare; quando ci sono difficoltà’ nel progetto di vita e si riscontrano problemi inerenti la sfera lavorativa (mobbing, bur-nout, difficoltà’ relazionali con colleghi).
Il disagio può implicare umore ansioso e depresso, disturbi della condotta, lamentele fisiche, ritiro sociale, inibizione lavorativa o scolastica o un misto di questi problemi.
Un percorso di sostegno psicologico, in assenza di altre problematicità, è consigliato.

ADDABBO DOTT.SSA ROBERTA PSICOLOGA | 28, Via Giuseppe Suppa - 70122 Bari (BA) - Italia | P.I. 07383970725 | Cell. +39 329 9633293 | addabboroberta@gmail.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy